Il Carnevale di Sicilia ha origini antichissime

Il Carnevale di Sicilia, noto per le sue maschere elaborate e carri allegorici, è considerata una delle più belle feste in Italia in questo periodo dell’anno.

Gli artigiani locali, con grande pazienza e talento, creano carri fatti di cartapesta o di fiori, una tradizione locale che risale sin dal 1600, che raffigurano le maschere satiriche di celebrità e la concorrenza per primeggiare è feroce, al miglior carro verrà assegnato un premio.

In Sicilia il carnevale è anche festa di abbondanza e abbuffate in virtù del digiuno che precede la Quaresima. Questa è la settimana dell’anno in cui deliziosi sughi e piatti ricchi sono serviti ai tavoli; maccheroni, cavateddi (un tipo di pasta) con sugo di carne e cotenna di maiale, la tradizionale grasso Giovedi zuppa, tipico della città di Modica, e un sacco di dolci come capi di Scicli, la pignolata di Messina e le deliziose chiacchere, strisce di pasta frolla dolce fritte e ricoperto di zucchero a velo.

Ecco un elenco di alcuni dei più importanti festival in Sicilia organizzati per la stagione.

Il Carnevale di Acireale, una delle più belle manifestazioni della Sicilia. Considerato uno dei più bei carnevali d’Italia, ebbe inizio nel 16° secolo e dal momento che è stato ripetuto ogni anno è divenuta festa spontanea tra la gente. Una curiosità di questa festa è stato il lancio di uova marce e agrumi nelle strade, almeno fino a quando un editto finalmente ha bandito questo “gioco”.
Fu solo nel 1930 che le maschere di cartapesta sono entrate in scena, insieme a carri guidati da manzi e accompagnati da vari personaggi e gruppi satirici in costante movimento.

Il Carnevale di Palazzolo è il più antico in Sicilia. A Palazzolo, magnifica città barocca in provincia di Siracusa, si ripete un evento storico, con sfilate di carri allegorici, gruppi mascherati e numerosi festival dei prodotti locali.
A Palazzolo Acreide, fino alla fine degli anni sessanta, sono stati organizzati grandi balli in maschera, dove le persone hanno ballato e giocato “sottonovanta”, una sorta di tuffo fortunato. Al giorno d’oggi si può ancora ballare nella piazza principale, e assistere alla sfilata di carri allegorici mentre si può degustare le salsicce alla griglia e i tipici cavati.

Il Carnevale di Sciacca ha origini antichissime e sembra essere legato all’antica festa romana in onore di Saturno. Le figure galleggianti sono maestose ed i movimenti dei gruppi mascherati sono molto belli e spettacolari, tutto ciò grazie all’abilità degli artigiani di cartapesta, architetti, illustratori, fabbri, coreografi e ballerini che lavorano per mesi e mesi con grande alacrità e maestria. E’ un momento per le poesie inedite spontanee in dialetto siciliano recitati dai poeti la cui satira si ispira alle personalità politiche locali e nazionali. I carri grotteschi e gruppi mascherati sfilano lungo le vie del centro storico a partire dal Giovedi grasso, quando la chiave della città è simbolicamente assegnata al re del Carnevale.

Una buona occasione per trascorrere una settimana di divertimento e di degustare le specialità gastronomiche del territorio. Se desideri ulteriori informazioni su uno di questi, non esitate a contattare Yes in Sicily a info@yesinsicily.com

Crea la tua esperienza
Start your Experience!

Start Now